Panoramica:

lunedì 27 settembre 2010

Ufo, il 19 settembre è la data degli alieni: i tre incontri del terzo tipo più incredibili della storia

Il 19 settembre sembra essere la data degli Ufo. La più appropriata per avere incontri ravvicinati del terzo tipo. Infatti, la storia ci rivela tre casi avvenuti proprio in tale data, sebbene in differenti decenni. Oggi ormai è molto frequente avere notizie sul tema più o meno credibili. Tuttavia, questi tre avvistamenti sono ben documentati e proprio questa particolarità lascia un brivido a chi li ascolta.

Operation Mainbrace – Topcliffe – Inghilterra. 1952. Alle 11 di mattina un jet British Meteor incontrò un Ufo a Topcliffe, nello Yorkshire inglese. Nel momento in cui il jet si stava preparando alla fase di atterraggio, l’oggetto misterioso lo seguì, con grande stupore e sconcerto da parte del personale che seguiva le procedure da terra. L’Ufo è poi sparito ad una velocità straordinaria. Ma non fu l’unico caso isolato durante tutta l’Operation Mainbrace, vista la loro inconsueta frequenza.

Lo strano caso di Betty e Barney Hill – New Hampshire, Stati Uniti. 1961. Nella notte del 19 settembre, Betty e Barney Hill stavano facendo ritorno a casa dopo un periodo di vacanza in Quebec. I due coniugi notarono una forte luce nel cielo. Proseguendo il viaggio, non poterono fare a meno di notare che lo strano oggetto si era avvicinato a pochi metri dalla loro auto. Barney, incuriosito, scese dalla macchina per dare un’occhiata. In seguito dichiarò di aver visto distintamente qualcosa di simile a degli umanoidi attraverso l’oblò della navicella. Esclamando “Stanno per catturarci!”, corse verso la macchina.

I coniugi furono poi sottoposti a varie sedute di ipnosi, negli anni seguenti, al fine di ricordare il maggior numero di dettagli. Solo un anno più tardi, il caso fu chiuso con il risultato che tutti i ricordi degli Hill erano tratti da un episodio di The Outer Limits (la nota serie televisiva statunitense in onda dal 1963 al 1965, ndr). L’avvenimento fu definito come caso di 'abduzione aliena'.

Teheran – 1976. Un oggetto non identificato fu avvistato nei cieli di Teheran all’alba del 19 settembre. Due F-4 Phantom II risentirono alcune influenze elettromagnetiche, perdendo il controllo degli strumenti di bordo e la comunicazione via terra in prossimità della navicella.
Al momento di aprire il fuoco, uno dei due jet fu impossibilitato ad usare il sistema di difesa armato.

E’ questo l’incidente che risulta essere il più documentato e ricco di dettagli grazie alla cooperazione degli ufficiali militari che si resero disponibili a deporre come testimoni. Il resoconto dell’accaduto fu reso poi noto sia alla Casa Bianca sia alla Cia.



0 commenti:

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it

Vetrina Aggiornamenti

Iscriviti per email

Archivio Blog

Blog Archive