Panoramica:

martedì 13 aprile 2010

Svelato il segreto della eclissi più misteriosa del Cosmo !

Un disco di polveri piatto, scuro e obliquo che transita di fronte ad una stella e la copre parzialmente: sono le prime spettacolari immagini dell'eclissi stellare piu' misteriosa del cosmo, considerata un vero rompicapo dagli astronomi da circa 200 anni.

Queste immagini ad altissima risoluzione, pubblicate su Nature da un gruppo di ricerca coordinato dall'astronomo americano Brian Kloppenborg dell'universita' di Denver, dimostrano per la prima volta che l'eclissi della stella Epsilon Aurigae e' causata dal transito di una stella avvolta in un disco di polveri probabilmente simile a quello che circondava il Sole 4,5 miliardi di anni fa, quando cominciarono a nascere i pianeti compresa la Terra.

E' stata svelata cosi' l'identita' del misterioso compagno della stella Epsilon Aurigae, distante 2.000 anni luce dalla Terra nella costellazione dell'Auriga. Da circa 200 anni gli astronomi sanno che questa stella molto grande, circa 150 volte la grandezza del Sole, ogni 27 anni cala di luminosita' fino a ridurla di circa il 50%, e il fenomeno dura a lungo, circa 18 mesi.
La causa di questo indebolimento di luce era stata finora solo ipotizzata, si era pensato subito a una eclissi in un sistema binario in cui uno dei due oggetti e' una stella e l'altro e' un oggetto scuro, come una stella circondata da un disco di polveri, una nebulosa, un buco nero.
La teoria piu' accreditata riguardava una stella piu' piccola della principale circondata da un disco di polveri.
Teoria confermata da queste immagini ad altissima risoluzione che mostrano chiaramente l'oggetto finora risultato invisibile agli strumenti astronomici: il disco di polveri opache immortalato grazie ai dati forniti dai sei telescopi Chara array della Georgia State University e da un interferometro progettato dai ricercatori dell'universita' del Michigan, che ha reso i telescopi 100 volte piu' potenti del telescopio spaziale Hubble.
 
tratto da: http://mysterium.blogosfere.it/

0 commenti:

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it