Panoramica:

giovedì 26 novembre 2009

Codice matematico inviato come messaggio nello spazio


Secondo Michael Busch e Rachel Reddick, i messaggi inviati nello spazio non sono il massimo per essere compresi da civiltà estranee alla nostra. E si sono lanciati nella creazione di un codice universalmente decifrabile basato sulla matematica e sulla fisica.

Mentre Busch elaborava il codice, Reddick recitava la parte dell'alieno che tenta di decifrarlo. Il metodo di invio si basa sulle onde radio, come il resto degli altri messaggi lanciati in precedenza; ma invece di tradurre la sequenza di zero ed uno in un'immagine, il codice di Busch è studiato per essere decifrato e trasformato in equazioni matematiche.

Reddick ha ricevuto il codice, senza un frammento della parte iniziale ed alcuni pezzi del corpo del messaggio, come se fosse stato parzialmente distorto dal passaggio nello spazio.


Non conoscendo nulla sul codice, e con il solo aiuto di carta e matita, Reddick è riuscita a decifrare la parte iniziale, equazioni relative alla gravità ed alla massa atomica, che secondo Busch sono "numeri senza dimensione che dovrebbero essere universalmente riconosciuti".

Dopo questo primo passaggio, il resto del codice è stato facilmente decifrato: un'altra serie di equazioni sulla massa atomica di alcuni elementi, formule chimiche relative alla vita sulla Terra, e la struttura del nostro sistema solare.
Il codice ovviamente presuppone che le eventuali civiltà extraterrestri che potrebbero riceverlo dispongano delle nostre stesse cognizioni matematiche, astronomiche e fisiche. Ma il codice è stato decifrato anche da cinque studenti non ancora laureati nel giro di solo un'ora, cosa che fa ben sperare per una facile comprensione del messaggio da parte di una civiltà scientificamente pari alla nostra.
Per ora sembra che il codice non abbia molte possibilità di essere lanciato nello spazio. La ricerca di forme di vita extraterrestri non è finanziata da alcun governo, e si basa su fondi privati, ragione che spesso ne limita il raggio d'azione e le possibilità di effettuare importanti passi avanti.

tratto da: http://www.ditadifulmine.com/

0 commenti:

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it

Vetrina Aggiornamenti

Iscriviti per email

Archivio Blog

Blog Archive