Panoramica:

venerdì 24 dicembre 2010

Geologi indagano sulla grande nube che oscurò i cieli della Terra nel 536 dopo Cristo

Attorno al 536 dopo Cristo una misteriosa nube oscurò i cieli della Terra per diversi anni, causando siccità, carestie ed epidemie.


Adesso gli scienziati credono di aver individuato la causa di quella che da molti è considerata la più grave catastrofe naturale del primo millennio, con un raffreddamento delle temperature improvviso di tre gradi.

Uno studio presentato da un gruppo di ricercatori al convegno dell'American Geophysycal Union (Agu) di San Francisco avrebbe rivenuto le tracce dell'impatto, violentissimo, di due meteoriti, scrive oggi il settimanale Der Spiegel sul suo sito online.

I calcoli effettuati in precedenza stabilivano che per causare un raffreddamento del clima di quella portata era necessaria un'enorme nuvola di polveri generata dall'impatto di un meteorite dal diametro minimo di 300 metri, che finora non era mai stato individuato sulla superficie terrestre.

I ricercatori hanno individuato un cratere, di 600 metri di diametro, sui fondali marini davanti alla costa australiana del Golfo di Carpentaria. Il secondo nei ghiacci della Groenlandia: le analisi di datazione delle particelle di meteorite confermano la teoria, indicando nel 539 dopo Cristo il momento dell'impatto.

Fonte

4 commenti:

Aiutateci, il blog è mezzo invisibile!!1
Le notizie nn si leggono bn, xfavore!

Chiediamo infinitamente scusa, provvederemo al più presto a sistemare la grafica del sito eliminando tutti gli errori...

Perfetto, sistemato, adesso non ci dovrebbero più essere problemi...

In un altro articolo sul web avevo letto che era colpa di un super vulcano,come il krakatoa.Qualcosa e' successo ,poi vai a capire se vulcano o meteorite.Saluti

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it

Vetrina Aggiornamenti

Iscriviti per email

Archivio Blog

Blog Archive