Panoramica:

venerdì 26 novembre 2010

Ecodrive Bicycle: la bicicletta che puoi guidare con l'iPhone

Di tutte le applicazioni smartphone che ogni giorno fioriscono e invadono il mercato per il piacere degli appassionati, soltanto alcune risultano utili e stupefacenti nello stesso tempo: Ecodrive Bicycle ne ha senza dubbio tirata fuori una.

E non stiamo parlando di apps nel senso più contemporaneo del termine; ci riferiamo invece all’applicazione fisica di uno smartphone su un mezzo di locomozione che torna alla ribalta con idee sempre nuove: la bicicletta.

Questa, in particolare, rappresenta un modello intelligente di vivere la strada senza rischi, combinando vecchio e nuovo in perfetta armonia: dispone di luci e segnalatori di direzione integrati che è possibile comandare dal manubrio stesso e propone uno spazio ad hoc per inserire il proprio smartphone, con tutti i vantaggi che questo comporta.

Ecodrive Bicycle permette così di usufruire dei servizi dell’iPhone, tanto per fare un esempio calzante, primo fra tutti il navigatore GPS; ma senza troppe distrazioni e senza mai togliere le mani dal volante: il posto riservato allo smartphone è infatti al di sotto del manubrio, a portata di mano e di sguardo. Oltretutto il telaio, totalmente in alluminio e dal design piuttosto singolare, potrebbe ospitare una batteria per la ricarica del dispositivo lungo il percorso.

Il modello, nell’aspetto vagamente futuristico, è stato progettato dal designer Juil Kim e presentato ufficialmente al Seoul Design Falr 2010 nelle due versioni di colore bianco o nero. L’idea trova radici nelle tre grandi verità urbane del nostro tempo: traffico sempre in aumento, ambiente a rischio e scarsa sicurezza.

Per tutta risposta Ecodrive garantisce agilità di movimento, impatto ed emissioni pari a zero, totale visibilità su strada senza che il conducente sia costretto a rimuovere le mani dal manubrio per segnalare i propri spostamenti, un gesto che comporta il rischio non raro di perdere l’equilibrio.

Nessun dubbio che il primo smartphone fra i potenziali candidati sia il gioiellino della Apple; non si escludono comunque altri modelli, incastonati a mestiere come fossero parte integrante del telaio stesso.

E sorge spontaneo domandarsi se, una volta commercializzata e diffusa la Ecodrive Bicycle, non nasceranno vere applicazioni specifiche per i ciclisti su strada: ma visto il mercato di cui stiamo parlando, di sicuro qualcuno ci sta già pensando o addirittura lavorando su.


Fonte

0 commenti:

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it

Vetrina Aggiornamenti

Iscriviti per email

Archivio Blog

Blog Archive