Panoramica:

martedì 3 agosto 2010

Scoperti nel mare di Capraia relitti con poppatoi di 2000 anni fa!

Il carico di una nave romana che puo' essere datata attorno al 150 avanti Cristo e' stato ritrovato nelle acque delle 'Formiche', a Capraia, l'isola al largo di Livorno nell'arcipelago Toscano.


In particolare, sono stati trovati un paio di vasetti in ceramica, straordinariamente integri. Si tratterebbe di gutti o poppatoi: dentro hanno una camera convessa, come quella delle nasse, e all'esterno il foro, per introdurvi il latte e per succhiarlo.

La scoperta e' stata illustrata a Capraia da Pamela Gambogi, del nucleo operativo subacqueo della soprintendenza per i beni archeologici della Toscana.

''Esemplari cosi' belli - ha spiegato - non ne sono mai stati trovati. Purtroppo, adesso, per mancanza di fondi la campagna di scavi si e' fermata e noi siamo alla ricerca di uno sponsor e, sull'isola, di una stanza con luce e acqua corrente dove poter procedere con gli studi''.

I resti di quello che doveva essere il relitto di una nave fra i 25 e i 30 metri, che trasportava vasellame di vario tipo, sono stati trovati tra la sabbia e la posidonia.

Diversi oggetti sono gia' stati restaurati dalla Sovrintendenza. I primi reperti dell'oneraria romana, che trasportava forse da Roma verso Massilia (l'attuale Marsiglia) vasellame di vario tipo (molto probabilmente prodotto in Campania) e anfore di vino da Rodi vennero recuperati cinque anni fa dall'allora comandante del Circolo Mare di Capraia, Alessandro Lippo.

La scoperta indusse la Sovrintendenza a programmare una campagna di scavo, con la collaborazione dei vigili del fuoco e del gruppo 'Explorer team Chimera'.

tratto da: http://www.ansa.it/

0 commenti:

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it

Vetrina Aggiornamenti

Iscriviti per email

Archivio Blog

Blog Archive