Panoramica:

mercoledì 28 luglio 2010

Asteroide potrebbe colpire la Terra nel 2182

Gli impatti tra asteroidi ed il nostro amato pianeta sembrano essere avvenuti con una certa regolarità: ogni 26-30 milioni di anni, occorrono estinzioni di massa che sembrerebbero legate ad eventi cosmici di proporzioni catastrofiche, come piogge di comete o di asteroidi.


Ed è di recente stato individuato un potenziale asteroide pericoloso: (101955) 1999 RQ36. Ha una possibilità su 1000 di colpire la Terra, e circa 1 su 500 che l'evento si verifichi nell'anno 2182.

"Le probabilità totali di impatto possono essere stimate a 0,00092, circa una su mille. Ma ciò che più sorprende è che circa la metà di questa probabilità corrisponde alla data 2182" spiega Maria Eugenia Sansaturio, dell' Università di Valladolid. La ricerca ha coinvolto anche scienziati dell' Università di Pisa, del Jet Propulsion Laboratory e dell' INAF-IASF di Roma.

L'asteroide '(101955) 1999 RQ36' è considerato un Potentially Hazardous Asteroid, con una certa possibilità di poter collidere con il nsotro pianeta per via della sua orbita. E' stato scoperto nel 1999 dal LINEAR (LIncoln Near-Earth Asteroid Research), ed ha il diametro di 510 metri. La sua orbita è stata monitorata costantemente dall' Osservatorio di Arecibo e dal Deep Space Network.

La sua orbita è ben nota grazie a 290 osservazioni ottiche e 13 misurazioni radar, ma c'è una certa incertezza sul suo percorso, dato che questo asteroide viene influenzato da quello che viene definito "effetto Yarkovsky". Questo disturbo gravitazionale modifica l'orbita di piccoli oggetti del Sistema Solare per via del fatto che, durante la loro rotazione, questi oggetti irradiano la radiazione assorbita dal Sole in diverse direzioni.

I modelli matematici hanno fornito dei possibili scenari tenendo conto dell'effetto Yarkovsky: fino al 2060, la divergenza dalle orbit di impatto è moderata; tra il 2060 ed il 2080 aumente, dato che l'asterode si avvicinerà alla Terra; dopo il 2080, aumenterà fino al 2162, per poi diminuire fino al 2182, anno più statisticamente probabile per una collisione.

In precedenza, la probabilità di un impatto era stata calcolata da Andrea Milani, dell' Università di Pisa, come non superiora allo 0,07%. La data dell'impatto era stata stabilita tra il 2169 ed il 2199.

"La conseguenza di questa complessa dinamica non è solo il calcolo della probabilità di un vasto impatto, ma anche che una procedura di deviazione dell'asteroide potrebbe essere attuata solo prima del 2080, più facilmente prima del 2060" afferma Sansaturio. "Se l'oggetto fosse stato scoperto dopo il 2080, la deviazione avrebbe richiesto una tecnologia attualmente non disponibile".

tratto da: http://www.physorg.com/

0 commenti:

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it

Vetrina Aggiornamenti

Iscriviti per email

Archivio Blog

Blog Archive