Panoramica:

lunedì 19 gennaio 2009

Meravigliosa ricostruzione in 3D dei resti dell°esplosione della supernova Cassiopea A

DI NEWS SPAZIO

(Immagine, fonte NASA/CXC/JPL-Caltech/MIT)
NEWS SPAZIO :- Davvero spettacolare questa ricostruzione tridimensionale dei residui dell'esplosione di una supernova avvenuta circa 330 anni fa nella costellazione di Cassiopea, a 11.000 anni luce da noi.Cassiopea A (o Cas A), questo è il nome, è stata ricostruita utilizzando i dati di vari telescopi: (1) dati a raggi X dal NASA's Chandra X-ray Observatory, (2) dati infrarossi dal NASA's Spitzer Space Telescope, (3) dati ottici dal telescopio di 4 metri del National Optical Astronomy Observatory, a Kitt Peak (Arizona) e dal (4) telescopio di 2,4 metri del Michigan-Dartmouth-MIT, anch'esso a Kitt Peak.Il video del modello 3D è disponibile al seguente linkhttp://photojournal.jpl.nasa.gov/archive/PIA11748.movNella visualizzazione la regione verde è principalmente ferro osservato ai raggi X. LA regione gialla è una combinazione di argo e silicio visti sia ai raggi X che nella banda visibile e negli infrarossi. La regione rossa è costituita da detriti freddi visti all'infrarosso. Infine, la regione blu rivela l'onda di esplosione più esterna, principalmente ai raggi X.Quando gli elementi (creatisi all'interno della supernova) quali ad esempio ferro, silicio ed argo, vengono scaldati, questi emettono onde elettromagnetiche con specifiche lunghezze d'onda.Durante l'esplosione (della supernova) essi vengono espulsi in maniera radiale dal centro verso l'esterno della stella. Ciò che accade è che le onde emesse dal materiale in movimento avranno una lunghezza d'onda che varierà proprio in relazione a tale movimento.Ed infatti gli elementi che si muovono verso l'osservatore emetteranno onde (elettromagnetiche) con lunghezza d'onda più piccola (arrivano "prima" a destinazione), mentre gli elementi che si allontanano dall'osservatore emetteranno onde con una lunghezza d'onda maggiore. E' l'effetto Doppler, lo stesso che causa la variazione di tonalità nel suono della sirena di una autoambulanza che si avvicina a noi, ci sorpassa e poi si allontana.
Inoltre la misurazione di tale "shift" dà anche una misura della velocità del movimento. In questo modo gli scienziati sono stati in grado di realizzare un modello tridimensionale dell'esplosione.Guardate il video, è spettacolare.

2 commenti:

Ti ringrazio per la segnalazione. La ricerca della vita nell'universo attraverso la scienza è un grosso, enorme impegno. E se nel frattempo la vita nell'universo stesse cercando noi?

You these things, I have read twice, for me, this is a relatively rare phenomenon!
handmade jewelry

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it

Vetrina Aggiornamenti

Iscriviti per email

Archivio Blog

Blog Archive