Panoramica:

martedì 13 gennaio 2009

CINQUE COSE IMPORTANTI CHE NON SI DICONO NEI MISTERI

Posted by GUARDIAMO A 370° 18:08, under ,, | 8 comments


Esistono cinque aspetti importanti dietro ad ogni presunto mistero, rivelazione, complotto, ecc., che nessuno prende mai in considerazione.

Il primo aspetto è che gli studiosi ed i ricercatori seri si rifiutano di scrivere qualcosa per screditare le tantissime bufale nei misteri, rivelazioni, complotti, semplicemente perché vengono considerati argomenti troppo stupidi: ecco perché esistono così pochi scritti che screditano queste cose, molti non vogliono perdere credibilità occupandosi di cose altamente assurde.
Se non esiste proprio una mancanza totale di prove a fronte di affermazioni molto grandi, la verifica delle fonti a cui fanno riferimento può portare rapidamente alla scoperta della mancanza di prove veritiere o alla scoperta di una riconducibilità a fatti che a loro volta poggiano sulla mancanza di prove veritiere.
Gli studiosi ed i ricercatori seri non sono ciechi e stupidi, anzi sono molto preparati e sono a conoscenza di misteri, rivelazioni, complotti, solo che, a differenza delle persone non preparate in materia, gli studiosi ed i ricercatori seri riescono a capire la bufala immediatamente o molto presto, pertanto non si dedicano a perderci dietro del tempo neanche per sbufalarle, a parte rarissime eccezioni.

Il secondo aspetto è che ci sono tantissimi giornalisti che fatto di tutto, ma proprio di tutto, per riuscire a trovare una notizia da poter pubblicare sulla testata su cui scrivono, ed infatti la loro notorietà, la loro carriera e il loro compenso dipende da quello che scrivono.
Questi giornalisti guardano in ogni ambito per trovare nuove notizie e non si occupano della gran parte dei misteri, rivelazioni, complotti, perché semplicemente, dopo aver analizzato il caso, hanno concluso che non esiste neanche un elemento concreto affinché tale caso potesse essere preso in considerazione. Ecco quindi perché non vediamo certe cose su prestigiose testate, la pubblicazione di notizie false sarebbe un grave danno per il giornalista e la testata.
È inutile aggiungere come di fatto anche le testate prestigiose pubblicano verità scomode quando esistono le prove per farlo. I giornali sono liberi di pubblicare quello che vogliono, le redazioni sono libere e lavorano in modo molto veloce e non controllato, poi ovviamente ne pagano le pesanti conseguenze in caso di pubblicazione di false notizie. Ecco perché certe notizie strampalate su misteri, rivelazioni, complotti, non compaiono in testate prestigiose.

Il terzo aspetto è che esistono tantissimi ricercatori scientifici ed universitari giornalisti che fatto di tutto, ma proprio di tutto, per riuscire a trovare una nuova scoperta, anche se va contro gli interessi di potenti o se va contro le credenze scientifiche attuali, ed infatti la loro notorietà, la loro carriera e il loro compenso dipende da quello che scoprono.
Questi ricercatori guardano in ogni ambito per trovare nuove scoperte e non si occupano della gran parte dei misteri, rivelazioni, complotti, perché semplicemente dopo aver analizzato il caso hanno concluso che non esistesse neanche un elemento concreto affinché tale caso potesse essere preso in considerazione.
Ecco quindi perché non vediamo certe cose provenire da ricercatori scientifici, la divulgazione di cose non veritiere sarebbe un grave danno per il ricercatore e l’ente per cui lavora. È inutile aggiungere come di fatto anche i ricercatori scientifici divulgano verità scomode quando esistono le prove per farlo, anzi spesso elaborano teorie/ipotesi abbastanza coraggiose (ma le catalogano come teorie/ipotesi e non come verità).
Inoltre, gli scienziati sono quasi sempre dei feroci individualisti. È vero che spesso sono troppo conservativi e rifiutano le nuove idee per principio, ma è molto difficile convincerli a complottare tutti insieme per affossare un'idea che sanno essere giusta. Quindi, possiamo tranquillamente scartare l'idea dell'esistenza di complotti per il silenzio su una fatto importante, che finirebbe per coinvolgere tutti gli studiosi mondiali, e questa è una cosa che proprio non ci sta.

Il quarto aspetto è che solitamente chi svela verità nascoste contro l'interesse dei potenti ha sempre fatto una brutta fine, basti guardare i numerosi casi anche italiani di persone uccise barbaramente per zittirle, magari inscenando suicidi o scomparse, oppure i numerosissimi casi di persone che per zittirle sono state incriminate di varie cose mai commesse, finendo per avere precedenti per rapina, armi, lesioni, oltraggio, truffa, commercializzazione di materiale pedopornografico, assegni a vuoto, fallimento, truffa aggravata, eversione, soggetto affetto da malattia mentale, millantatore, ecc.Immaginiamo come sia possibile che delle persone tranquillamente vadano in pubblico e scrivano libri relativi a misteri, rivelazioni, complotti collegati ai potenti....non arriverebbero neanche a farlo se realmente dicessero la verità.
E cosa accadesse se qualcuno realmente riuscisse a dire la verità dimostrandola con almeno una prova veritiera?
Se fosse portata anche UNA SOLA prova veritiera a sostegno ad esempio di un complotto collegato a potenti, allora non sarebbe possibile nascondere quella prova, si imbastirebbero processi giudiziari, si avrebbe l'attenzione di tutti i giornali e così via.
Avvocati, magistrati, persone eventualmente danneggiate, giornalisti e altri farebbero di tutto per sfruttare una ghiotta ed irripetibile occasione del genere, ma se vedete che nessuno si muove mentre tutti parlano di un complotto ordito da potenti è solo perché manca qualsiasi prova veritiera dietro a quelle affermazioni, cioè si tratta solo di accuse dettate dalla fantasia e da una certa anarchia, se non da qualcosa di peggio.
Ricordiamo che nella realtà sono stati fatte accuse e processi contro personaggi importantissimi, quindi se esistessero realmente le prove dei tanti complotti non si avrebbe alcuna difficoltà a portare in tribunale i potenti accusati.
Il quinto aspetto è che molti vivono sui misteri, rivelazioni, complotti, o comunque ne traggono notorietà e denaro. Pertanto è importante capire che arrivati ad un certo punto molti iniziano ad inventare delle cose o iniziano a prendere per vere delle cose false, poiché solo così possono continuare a produrre nuovo materiale per continuare a ricevere notorietà e denaro.
Ma perché ci sono anche persone che spacciano fatti falsi per reali senza guadagnarci un euro? Perché il prestigio (e il potere) che si ottiene convincendo gli altri di certe bugie mirate è forse ancora maggiore di quello che si può avere col denaro.

Conclusioni

Nonostante tutto ciò, non è detto che non esista tutto ciò di cui non si parli in ambiti giornalistici o scientifici, ma è anche vero che qualsiasi cosa che abbia un minimo di concretezza ha trovato comunque dei giornalisti seri e ricercatori scientifici che se ne sono occupati, come nel caso dell’esistenza degli UFO e degli alieni, degli errori della teoria dell'evoluzione, dell’attendibilità delle religioni, dell’esistenza di civiltà scomparse ed altri misteri.
È però da ribadire che molti misteri, rivelazioni, complotti, non sono presi in considerazione da testate giornalistiche prestigiose o da seri ricercatori scientifici solo ed unicamente perché non esiste neanche l’ombra di una prova veritiera a loro supporto.
A differenza degli esperti, solitamente chi non è preparato in una materia tende a prendere per vere anche le tantissime bufale presenti nel campo dei misteri, dei complotti, delle rivelazioni. Lo stesso discorso vale per chi le bufale le crea occupandosi di campi dove non è competente.
Pertanto, gli unici pareri significativi sono quelli degli studiosi e degli scienziati accreditati, di quelli realmente preparati in materia, ovviamente quelli che lo sono davvero e non quelli che si auto-proclamano come tali.
Ad esempio, chi parla di politica nazionale o internazionale, di economia, di aereonautica, di astronomica, di fisica, di archeologia, di psicologia, di storia, ecc. deve avere adeguati titoli ed adeguata esperienza in merito, altrimenti verrà poco o nulla quello che dice, ed anzi c'è l'alta possibilità che si finisca nel dire bufale. Pertanto farebbe bene a sentire i pareri di persone realmente esperti nei rispettivi campi prima di parlare di cose di cui non è esperto.
Essere esperto di molti campi è impossibile, perché ogni campo ha un quantitativo sterminato di informazioni essenziali che bisogna sapere prima di potersi definire esperto, e certe cose vanno al di là delle umane capacità. È proprio per questo che si richiedono pareri o collaborazioni con persone realmente competenti, altrimenti si generano solo bufale da dare in pasto ai creduloni ignoranti in materia.
Di sicuro chi appoggia una bufala o qualsiasi cosa che non abbia nulla di veritiero a supporto, dà la prova certa di un essere minimamente preparato in materia.
Sarebbe auspicabile che le persone competenti in materia si dedicassero anche a svelare e distruggere le bufale dette da altri, ma è comprensibile come queste persone non vogliano abbassarsi a perdere tempo dietro a delle storie inverosimili

8 commenti:

ciao ti abbiamo aggiunto al blogroll! a presto
www.galli-gentili.com

Posso chiederti una cosa? In fondo ai post metti l' orario di pubblicazione così so che sei on-line

io non copio assolutamentiìe i tuoi post io se li copio vado su dei siti e non blog e cè la possibilita che li copi da dove li copi anche tu

Ti auguro una serena serata.

Ti è piaciuta l' immagine della volta scorsa? Io ti seguo, e volevo mostrarti il.... più piccolo del mondo

So che ti piacciono i messaggi subbliminali, prova a risolvere questa frase:

Modifica Malta asimile a te!

Verrei dire 370, Apri il blog?

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it

Vetrina Aggiornamenti

Iscriviti per email

Archivio Blog

Blog Archive