Panoramica:

lunedì 27 giugno 2011

Trovata una strana struttura su Marte, fotografata dai satelliti

Architettura marziana 2.0, potrebbe cominciare così la descrizione di una sorta di stazione sul pianeta rosso scoperta da un astronomo dilettante americano, David Martines. Seduto sul divano di casa sua spulciando Google Mars, software che permette di scoprire la superficie di marte attraverso la mappatura dei satelliti, Martines si è imbattuto in un'anomali che lo ha lasciato interdetto. Subito ha scritto una mail di chiarimento alla Nasa ma non avrebbe ricevuto risposta. Il caso è montato velocemente e come sempre le risposte non sono tardate ad arrivare. C'è chi sostiene che sia un difetto, una sorta di pixelizzazione irregolare, chi individua i palloni usati dal rover spirit per atterrare sul suolo marizano, chi è più lungimirante e vede una stazione aliena con vista. La notizia finisce anche sul Tgcom. Per ora nessuna spiegazione è convincente.
Prima di tutto le coordinate geografiche:71 49’ 19.73” N 29 33’ 06.53” W. Martines descrive la sua scoperta proprio accanto al video pubblicato su internet. «A un occhio distratto potrebbe sembrare una semplice protuberanza che interrompe il paesaggio», ha spiegato. «Ma invece si tratta di un edificio artificiale. Rocce o montagne non c’entrano niente».
È lui stesso ad ammettere che potrebbe trattarsi di una base spaziale segreta: «L’ho scoperta per puro caso navigando su Google Mars, l’ho chiamata Bio-stazione Alpha perché sono sicuro che sia abitata o che lo sia stata in passato». Intanto il video da lui postato su You Tube è stato rimosso e non è più raggiungibile, ognuno potrà interpretare come crede questo tipo di novità, forse una burla sfuggita di mano, forse un intervento più "istituzionale".


Fonte

0 commenti:

Posta un commento

lasciate pure i vostri commenti! oppure scriveteci per email: a370gradi@yahoo.it